Iscriviti

Papa Francesco incontra Italia e Argentina: rugby sport simpatico

Papa Francesco ha incontrato oggi in Vaticano la nazionale italiana e quella argentina. Dal pontefice parole di ammirazione.

Altri sport
Pubblicato il 22 novembre 2013, alle ore 18:15

Mi piace
0
0
Papa Francesco incontra Italia e Argentina: rugby sport simpatico
Pubblicità

Incontro oggi in Vaticano fra Papa Francesco e le nazionali di rugby di Italia e Argentina.

CITTA’ DEL VATICANO, 22 NOV – “Vedo con piacere che tra Italia e Argentina ci sono diversi incontri sportivi! Questo è un buon segno. Il rugby è uno sport molto simpatico, perché ‘è uno sport duro ma non c’è violenza, c’è grande lealtà, grande rispetto”. Lo ha detto Papa Francesco durante l’udienza in Vaticano con le nazionali di rugby di Italia e Argentina impegnate sabato 23 all’Olimpico per la sfida  valida per i test match 2013.

Una mattinata di sport per Papa Francesco che ha incontrato i dirigenti dello sport mondiale e poi le nazionali di rugby

A Roma si svolge  venerdì e sabato la 42esima Assemblea Generale dei Comitati Olimpici il nuovo presidente del Cio Thomas Bach  si è recato in mattinata da Papa Francesco insieme con il Presidente del Coni Giovanni Malagò. Successivamente il papa ha incontrato le nazionali di rugby.

Il capitano azzurro Sergio Parisse ha dichiarato che donerà al Pontefice una maglia e un pallone da gara.

Mauro Bergamasco, terza linea della Nazionale Italiana, ha detto di essere un credente e di essere molto emozionato all’idea di incontrare il papa, incontro che darà sia a lui che alla squadra italiana “una carica incredibile” e alla domanda se sapesse se Bergoglio abbia o meno giocato a Rugby in gioventù, ha replicato di non saperlo ma , ma ha detto che “è certamente un rugbista per il suo modo di pensare e di agire, perché da quando è salito al soglio pontificio “ha messo da parte le cianfrusaglie e si è dedicato solo alla sostanza”.

Papa Francesco ha poi concluso:  “Io prego per voi, vi auguro il meglio, ma anche voi pregate per me, perché anch’io, con i miei collaboratori, facciamo una buona squadra e arriviamo alla meta…”

Altre notizie interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!