Iscriviti
Bari

Giro d’Italia: ad Alberobello vince Ewan di un soffio su Gaviria

Prima vittoria al Giro per il corridore australiano che batte al fotofinish il colombiano. Polemiche del tedesco Greipel sul percorso dell’ultimo km. Rischio ritiro per Nizzolo. Jungels conserva la maglia rosa

Altri sport
Pubblicato il 12 maggio 2017, alle ore 21:32

Mi piace
20
0
Giro d’Italia: ad Alberobello vince Ewan di un soffio su Gaviria
Pubblicità

La settima tappa del 100° Giro d’Italia, che ha portato la carovana da Castrovillari ad Alberobello, su un percorso di 224 km, va in volata all’australiano Caleb Ewan. Per il 22enne corridore della Orica Scott, si tratta del primo successo in una tappa della corsa rosa, seconda in un grande Giro dopo un successo di tappa alla Vuelta di Spagna nel 2015. Tutto invariato nella classifica generale con il lussemburghese Bob Jungels (Quick Step Floors) che conserva la maglia rosa con 6” su Thomas Geraint (Team Sky) e 10“ su un gruppo di corridori tra i quali Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) e Nairo Quintana (Movistar Team).

In una tappa caratterizzata dalla fuga a tre iniziata subito dopo la partenza, con protagonisti il russo Dimitri Kozonchuk (Gazprom Rusvelo) e gli italiani Simone Ponzi (CCC Sprandi) e Giuseppe Fonzi ( Wilier Selle Italia), le emozioni sono arrivate proprio nella fase finale, dopo il ricongiungimento del plotone a meno di 20 km dall’arrivo.

Nei km finali, lungo l’abitato della città dei trulli, i corridori hanno affrontato una serie di curve fino ai 600 metri finali, corsi su un rettilineo molto stretto, che ha dato vita ad una volata rischiosa, dal quale, nel finale, si è tirato fuori il campione tedesco André Greipel (Lotto Soudal). La maglia ciclamino Fernando Gaviria (Quick Step Floors) ha cercato di recuperare sul lanciatissimo Caleb Ewan, rischiando anche di toccare le transenne, ma si è dovuto accontentare del secondo posto dopo l’esito del fotofinish. Terzo l’irlandese Sam Bennet.

Ancora senza vittorie i colori azzurri con Enrico Battaglin (Team Lotto NL Jumbo) miglior piazzato al settimo posto e il campione nazionale Giacomo Nizzolo, vincitore della classifica a punti negli ultimi due Giri, che è arrivato a 1’42” dal gruppo e che in questi giorni sta valutando la sua condizione fisica che potrebbe anche portarlo alla decisione di ritirarsi.

A fine gara non sono mancate le polemiche da parte di un deluso André Greipel, che su twitter ha lanciato un ironico messaggio agli organizzatori: “Grazie ai commissari di prendersi cura della sicurezza dei corridori con un finale così”. Sulla stessa riga la maglia rosa Bob Jungels, che ha definito “pazzi” gli ultimi km.

La corsa rosa resta in Puglia per l’ottava tappa da Molfetta a Peschici di 189 km.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Costantino Ferrulli - All’arrivo di Alberobello io c’ero. La prima impressione che ho avuto quando ho visionato il rettilineo d’arrivo e che non fosse idoneo ad una volata con gruppo compatto, che era l’ipotesi più probabile visto il profilo altimetrico della tappa. Alla fine ha vinto chi si è trovato davanti negli ultimi metri. Complimenti a Cabel Ewan, ma rispetto anche per le polemiche di André Greipel

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!