Iscriviti

Giro d’Italia 2017: Gaviria vince sul pavé di Cagliari

Il colombiano ottiene la sua grande vittoria dopo un finale allo sprint tra tutti coloro che hanno resistito alle forti raffiche di vento a cui il gruppo è stato esposto. Gaviria conquista anche la maglia rosa.

Altri sport
Pubblicato il 7 maggio 2017, alle ore 23:37

Mi piace
13
0
Giro d’Italia 2017: Gaviria vince sul pavé di Cagliari
Pubblicità

La terza frazione del Giro d’Italia 2017, da Tortolì a Cagliari, 148 chilometri, è stata dominata dal vento che ha flagellato i corridori per tutta la frazione. Chi ha dominato questi venti è stato un gruppetto di corridori molto abili a districarsi tra le raffiche di vento. Tra questi il vincitore di tappa, Gaviria, corridore della Quickstep.

Stavolta il classico gruppetto in fuga non ha mai fatto particolarmente paura ed ha fallito nell’intento di ottenere un gruppetto in grado di fuggire alle logiche di gruppo e dei velocisti. La fuga non ha mai tagliato il traguardo dei tre minuti di vantaggio e quattro corridori non hanno potuto impensierire nessuno. Dopo l’unico passaggio dal GPM di Capo Boi, il vento si è fatto più intenso. le forature e le raffiche hanno spezzato il gruppo in molti piccoli drappelli.

In questa situazione confusa e convulsa. un gruppetto è riuscito a domare il vento meglio degli altri ed ha trovato per primo l’accesso all’area del centro storico di Cagliari, dove sul pavé si doveva decidere il vincitore di tappa. Il gruppo, spezzato in più parti giunge al traguardo dove in volata il più forte di tutti è Gaviria, atleta della Quickstep, che anticipa sul tempo Selig e Giacomo Nizzolo.

Grazie al prezioso successo di tappa, Gaviria ottiene anche la maglia rosa, che in tre tappe ha trovato tre padroni diversi: Poestlberger, Greipel e per l’appunto Gaviria. Gli uomini di classifica in queste tre tappe non si sono quasi mai scoperti, se non Nibali sul GPM di ieri di Genna Silana, dove ha tentato di fare un po’ di selezione.

La prossima tappa del Giro, dopo il giorno di pausa di lunedì, sbarca in Sicilia con la prima tappa con arrivo in salita, l’insidiosa frazione da Cefalu’ all’Etna, di 181 km di percorso.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Claudio Bosisio - Il corridore della Quickstep Gaviria ha ottenuto un prezioso successo di tappa nella frazione da Tortolì a Cagliari, con arrivo in volata, dopo aver sfidato le insidie delle raffiche di vento. La vittoria ha portato anche la maglia rosa per il colombiano, ma nella tappa di martedì che arriva al rifugio Sapienza, sulle pendici dell'Etna, sarà difficile che l'attuale depositario del simbolo del primato riesca a mantenerlo. Gli uomini di classifica entreranno in gioco e finalmente capiremo in questa parte di Giro chi è in forma e chi si trova in difficoltà.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!